EDUCAWEB: spazio virtuale di incontro sociosanitario ed educativo

venerdì 18 agosto 2017

venerdì 18 agosto 2017
Home
Notizie
LINKS
Mappa del sito
Tutti i contenuti
Cerca
Licenza Joomla
Psichiatria
Educativo
Guest Book
Download Files
Calendario e Appuntamenti
Libri e pubblicazioni
Meteo
NEWS Salute
Disclaimer medico




by Zippy
Advertising - Pubblicità
John Cage PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

John Cage

John Cage
John Cage
4’33’’ - È un opera del 1952, non c’è nessun suono a parte quello dell’ambiente circostante, questo periodo è riferito agli istanti di concentrazione che si concedono i pianisti prima di battere i tasti, che furono appunto battezzati da J.Cage; 4’33’’.

 Nato a Los Angeles il 5 settembre  del 1912 e morto a New York il 12 agosto del 1992.

 Opere

 Cage scrisse parecchi libri e composizioni musicali tra cui possiamo citare:

 Silence Lectures and Writings -( Wesleyan University Press.Middletown 1974 ) - Questo libro inizia con una delle più sottili dediche ai tempi passati e moderni, con queste letture intraprendi uno dei viaggi più divertenti ed intellettuali che la letteratura contemporanea può offrire.

 For the Birds ( Marion Boyars Pubblishers Ltd. 1995 ) - Domande e risposte con il musicologo francese Daniele Charles.

Prelude for Meditation (musica) -Composto da 4 canzoni: Dream, Prelude for meditation, Ryoanji, Two.

L’ottimo fascino e spirito di J.Cage gli permettono di trattare soggetti quali la sua musica ed i suoi testi, ma anche la sua passione per i funghi, il gioco degli scacchi, James Joyce, Chairman Mao, Henry David Thoreau, il compositore francese Erik Satie, musica elettronica, lo Zen, la tecnologia, la politica e l’economia.

Vita

 J.Cage fu un compositore statunitense ed una figura di spicco nell’avanguardia musicale, fu allievo di Dillon e Lèvy per il pianoforte e per la composizione.

Studio’ con Henry Cowell*, Adolph Weiss** ed Arnold Schönberg***.

Nel 1930 lasciò il collegio Pomona per viaggiare in Europa, dove all’inizio studio’ architettura ma poi si rese conto che non era la scelta giusta quindi lascio’ la scuola. Nacque in lui un grosso interesse per la musica moderna e la pittura, che lo spinse a dipingere e comporre pezzi musicali in uno stile matematico che non rispecchia il suo stile attuale. Nel 1933-34 studio’ a New York ed a Los Angeles,  la sua prima composizione fu pubblicata proprio in quegli anni.

Nel 1937 si trasferì a Seattle per lavorare quale accompagnatore di danza e nel 1938 fondo` un orchestra di percussioni.

Visse a San Francisco, poi a Chicago e nel 1942 fece ritorno a New York, in questo periodo scrisse musiche al pianoforte per compagnie di danza.

Cage fece un grande uso del silenzio come elemento musicale, punteggiato nel tempo da suoni, nel tentativo di rendere cosi’ la casualita’ assoluta dell’evento artistico.

In Music of Changes 1951, per pianoforte, la combinazione di note è determinata di volta in volta dal lancio delle monete dell’I Ching. In 4’33’’ del 1952, gli interpreti siedono in silenzio davanti agli strumenti e sono i rumori dell’ambiente a creare la musica, in questa opera Cage elimina i confini che separano musica, rumore e fenomeni extramusicali. Cage ha scritto musiche per il coreografo americano Merce Cunningham nonché diversi libri tra i quali Silence 1961, Empty Words 1979, A Year from Monday 1967.

Insegnò alla Cornish School di Seattle, al Mills College di Oakland, al Chicago Institute of Design, al Black Mountain College, alla New School for Social Research di New York e in altre scuole nel periodo dal 1936 al 1960. Più profondamente di altri compositori contemporanei quali Boulez e Stockhausen, Cage elabora un linguaggio personalissimo e rivoluzionario partendo da una dissacrazione totale di tutte le "regole" musicali classiche e tradizionali.  Significative sono senz'altro le composizioni per "pianoforte preparato", di cui è l'inventore. Essendo musicalmente anticonformista la sua ricerca musicale è volta al raggiungimento di tecniche sonore originali sviluppate dalla sua attenzione per l'aspetto percussivo della musica, l'unico che gli permetta veramente di ottenere nuovi ritmi.

  •  * sperimentatore e inventore musicale americano
  • ** compositore tedesco
  • *** compositore austriaco

 Pensiero

 Questa assidua ricerca di nuove sonorità e di nuovi mezzi espressivi si concretizza bene in lavori quali "Imaginary landscape" e "First construction (in metal)" del 1939, dove ogni regola tecnica viene trascurata per lasciare spazio ad un'espressione che trasforma ogni suono casuale in musica e dove la forma e l'interpretazione vengono lasciate alla casualità e alla libertà dell'interprete, tanto che in molte "composizioni" l'autore si limita solamente a prescrivere all'esecutore diversi comportamenti legati ad altrettanti stati d'animo, senza minimamente preoccuparsi del risultato sonoro.

I suoi interventi in Europa nel 1954, '57 e '58 suscitano l'immediato interesse delle avanguardie musicali che avvertono nel compositore americano una presenza inquietante e una fonte di ispirazione, di stimoli e riflessione. Innumerevoli furono le visite in Italia di scambi culturali con personaggi quali Battiato, negli anni ottanta esegui’ delle ricerche con ragazzi delle scuole del Piemonte.

J.Cage partecipò al gioco a premi “Lascia o raddoppia” di Mike Buongiorno per rispondere alle domande sui funghi, utilizzando i soldi ricavati dalla trasmissione per pagarsi il viaggio di ritorno negli Stati Uniti.

(copia fotografica della pagina del Radiocorriere TV fascicolo n. 6 8-14/II/1959 nella sezione DOWNLOAD solo per utenti registrati) La notizia è riportata alla pagina con il palinsesto di giovedì 12/II/1959, ma non significa che Cage sia stato ospite nella puntata di quel giorno, in quanto il trafiletto potrebbe riferirsi a qualcosa avvenuto nelle ultime due puntate precedenti (in questo caso del giovedì 5/II e del giovedì 29/I/1959). Purtroppo sembra essere questa l'unica traccia dell'evento e per quanto riguarda la collocazione cronologia, non c'è modo di essere più precisi. Dato fornito da RAI.it sezione TECHE.

 Influenze 

In una sua autobiografia, Cage affermò che ogni cosa, evento, che gli successe o persone che incontrò, influenzarono sia la sua vita sia il suo lavoro. E’ comunque evidente che Cage trae spunto per le sue composizioni dalla filosofia "Zen", da lui praticata, che gli permette di raggiungere un livello di concentrazione dove la meditazione risulta libera da costrizioni come la sua musica. Considerato uno dei compositori più interessanti e inquietanti del nostro secolo, Cage rappresenta, al di là degli effetti raggiunti, ed in maniera esasperata, l'esigenza di un rinnovamento musicale tanto cercato dai compositori contemporanei.

 Fonti e Siti web

www.karadar.it

www.alibris.com

www.asa-art.com

www.newalbion.com

www.parolevive.it

 CD:

“Sonatas & Interludes for prepared piano “ - Questo pezzo è stato composto tra il 1946 ed il 1948, costituito da 20 pezzi, 16 sonate e 4 interludi, che appartengono a differenti fasi della carriera di John Cage,  prima che introdusse elementi di cambiamento. Ogni cosa è esattamente definita, feltri e gomme vengono posizionate precisamente nelle corde del pianoforte per produrre un gioco di percussioni. Le sonate e gli interludi sono composti, con ripetizioni in varie parti, che danno un effetto soprattutto di ipnosi.

 

Glossario 

Anticonformismo

atteggiamento di opposizione verso le idee e le abitudini predominanti in un dato ambiente sociale o periodo storico

I Ching

antico libro cinese, uno dei classici del confucianesimo, testo cosmologico, divinatorio, filosofico e morale basato su 64 esagrammi simbolici consistenti ciascuno in una coppia di trigrammi costituiti da tre linee parallele. Le linee possono essere rette (rappresentano lo yang, il principio attivo) o spezzate (rappresentano lo yin, il principio passivo), secondo l'antica cosmologia cinese che considerava i fenomeni un'alternanza di yin e yang. Nell'I Ching ("Libro dei Mutamenti") ciascuno degli otto trigrammi di base è riferito a un fenomeno naturale, e il loro insieme esaurisce tutte le possibili combinazioni delle sei linee. Il libro si consulta mescolando e dividendo i 50 steli del millefoglio, pianta ritenuta magica, o lanciando monete e ricavandone numeri che simboleggiano le linee dell'esagramma: i numeri determinano se una linea è yin o yang e se è "immobile" o "mobile" (cioè sul punto di cambiare nel suo opposto). Gli esagrammi mutano continuamente l'uno nell'altro seguendo l'ordine ciclico dell'universo. Il significato simbolico di ciascun esagramma viene espresso mediante criptiche formule poetiche corredate da un commento filosofico. Le parti più antiche del libro risalgono alla prima dinastia Zhou; in seguito, furono rielaborate da Confucio e dai suoi seguaci. Esagrammi fortunati dell' I Ching sono un motivo ricorrente nell'arte cinese.

Zen:

forma di buddismo sviluppatasi in particolare in Giappone, attorno al 1200 d.c., la quale tende alla conoscenza completa della realtà che si puo’ ottenere solo raggiungendo l’illuminazione, attraverso la prassi etica e la meditazione senza oggetto.

Per l’occidentale invece la meditazione zen equivale a una concentrazione che allontani tutti i fattori di disturbo.

Una volta ottenuto questo stato interiore di vuoto mentale, lo spirito è pronto per accogliere l’illuminazione, uno stato di coscienza che consente di percepire l’unità del proprio essere con il mondo.

Pianoforte preparato

Intervento con feltri e gomme sulle corde del pianoforte per modificare il suono e ricavare quindi effetti sonori particolari

 

 
< Prec.   Pros. >
I testi e i materiali pubblicati, o comunque messi a disposizione su questo sito, sono utilizzabili dietro citazione della fonte, secondo la Licenza Creative Commons "Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo" e salvi i diritti esclusivi spettanti a terzi ai sensi di legge. Chiunque lamenti violazioni di diritti esclusivi o altri abusi può chiederne la rimozione dal sito scrivendo al WEBMaster dalla sezione CONTATTI, indicandone la motivazione. Oppure mailto:educaweb(at)altervista (dot)org
qdroid
Covo dei Briganti, non è il solito agriturismo! - Si trova nella Tuscia, un angolo di Lazio tra la Toscana e l'Umbria. Puoi mangiare alla Cantina del Mago e rimarrai stupito!
Sostieni il sito!

Enter Amount:

Frase del giorno
PHOTOS
© 2017 EDUCAWEB: spazio virtuale di incontro sociosanitario ed educativo