EDUCAWEB: spazio virtuale di incontro sociosanitario ed educativo

mercoledì 18 ottobre 2017

Home arrow Notizie arrow Ultime arrow Istruzioni per l’uso della televisione
mercoledì 18 ottobre 2017
Home
Notizie
LINKS
Mappa del sito
Tutti i contenuti
Cerca
Licenza Joomla
Psichiatria
Educativo
Guest Book
Download Files
Calendario e Appuntamenti
Libri e pubblicazioni
Meteo
NEWS Salute
Disclaimer medico




by Zippy
Advertising - Pubblicità
Istruzioni per l’uso della televisione PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

 Image 

·        Aiutare i bambini a scegliere i programmi più adatti a loro. . Per fare ciò bisogna che l'adulto conosca almeno qualche campione dei programmi televisivi che interessano maggiormente i bambini.

·        Guardare la televisione insieme ai bambini. Per aiutare i propri figli a capire quello che appare sul teleschermo, stimolando così un atteggiamento più attivo di fronte all'immagine e alle emozioni e ai messaggi proposti dalla TV.

·        Parlare con loro dei programmi televisivi che li interessano e ascoltare i loro commenti.

·        Concordare insieme quanto tempo si può dedicare alla TV. Ai più piccoli proponete attività alternative, con i più grandi concordate regole generali che valgano anche per voi adulti.

·        Evitare che i bambini vedano programmi televisivi al mattino prima di andare a scuola. C'è infatti il rischio che il bambino arrivi a scuola già stanco e poco motivato.

·        Evitare che i bambini vedano la televisione fino al momento di andare a dormire (specialmente se si tratta di programmi emozionanti). Questo per garantir loro sonni più tranquilli.

·        Evitare che il televisore sia acceso durante le ore dei pasti. Ruba infatti spazio insostituibile al dialogo in famiglia.

·        Evitare di utilizzare la TV come baby-sitter. C'è il rischio che imponga la sua presenza e non ci sia più modo di controllarla.

·        Non privateli della televisione come castigo. Si caricherebbero i programmi di maggior valore e desiderabilità, mentre i bambini dovrebbero imparare a usarla liberamente, per scelta e non per necessità.

·        Scoraggiare l'utilizzo del telecomando per realizzare un “multiprogramma”. Saltare da un programma all'altro abitua a una comprensione parziale.

·        Evitare che i bambini facciano i compiti seguendo la televisione.

·        Evitare che dispongano di un televisore in camera loro. È solo una ricerca di comodità per l'adulto che allontana il bambino dalla sua vita.

·        Rinunciare a vedere la televisione in vacanza. È un periodo utile per scoprire che la TV non è così necessaria.

·        Tener presenti gli aspetti sanitari del rapporto con la TV. Una posizione sbagliata può provocare o aggravare una scoliosi. Per non affaticare gli occhi la stanza non deve essere completamente buia. Regolare inoltre il suono e la luminosità in modo da rispettare i nostri organi di senso.

·        Si consiglia che i bambini abbiano alternative rispetto a trascorrere il tempo davanti al televisore.

·        Fare in modo che i bambini abbiano a disposizione dei libri adatti a sviluppare gli interessi suscitati dai programmi televisivi.


  •   E, infine, dare il buon esempio...

 

Fonte: Tabella di Lastrego e Testa, tratta da “Bambini, 1997, gennaio, pag.74

 

 

 
< Prec.   Pros. >
I testi e i materiali pubblicati, o comunque messi a disposizione su questo sito, sono utilizzabili dietro citazione della fonte, secondo la Licenza Creative Commons "Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo" e salvi i diritti esclusivi spettanti a terzi ai sensi di legge. Chiunque lamenti violazioni di diritti esclusivi o altri abusi può chiederne la rimozione dal sito scrivendo al WEBMaster dalla sezione CONTATTI, indicandone la motivazione. Oppure mailto:educaweb(at)altervista (dot)org
qdroid
Covo dei Briganti, non è il solito agriturismo! - Si trova nella Tuscia, un angolo di Lazio tra la Toscana e l'Umbria. Puoi mangiare alla Cantina del Mago e rimarrai stupito!
Sostieni il sito!

Enter Amount:

Frase del giorno
PHOTOS
© 2017 EDUCAWEB: spazio virtuale di incontro sociosanitario ed educativo