EDUCAWEB: spazio virtuale di incontro sociosanitario ed educativo

mercoledì 18 ottobre 2017

Home arrow Tutti i contenuti arrow Alice Salomon
mercoledì 18 ottobre 2017
Home
Notizie
LINKS
Mappa del sito
Tutti i contenuti
Cerca
Licenza Joomla
Psichiatria
Educativo
Guest Book
Download Files
Calendario e Appuntamenti
Libri e pubblicazioni
Meteo
NEWS Salute
Disclaimer medico




by Zippy
Advertising - Pubblicità
Alice Salomon PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

Citazione

Alice Salomon
Alice Salomon
“Dapprima si vede tutto completamente nero o completamente bianco, e poi arriva il momento, in cui si giace svegli la notte e ci si rompe il capo sulle gradazioni intermedie. È forse la crisi più pesante, che si deve affrontare nel lavoro sociale, il più profondo cambiamento, attraverso il quale si deve passare, quando dopo l’iniziale entusiasmo si perde la fede nella possibilità del cambiamento radicale; quando ci si deve rassegnare alle piccole prestazioni d’aiuto.”.

 Alice Salomon è nata a Berlino il 19 aprile 1872 e morta a New York il 30 agosto 1948

 Opere

 Charakter ist Schicksal, Lebenserinnungen Beltz-Verlag, Weinheim/Basel, 1984

Raccolta autobiografica di ricordi.

Frauenemanzipation und soziale Verantwortung, ausgewählte Schriften in drei Bänden, Vol. 1, 1896-1908 / Vol. 2, 1908-1918 / Vol. 3, 1919-1948

Hermann Luchterhand Verlag, Neuwied, Kriftel, 1997 / 2000 / in preparazione

A cura di Adriane Feustel, raccolta di testi pubblicati da Alice Salomon

Die Ausbildung zum sozialen Beruf Carl Heymann, Berlin, 1927

Soziale Diagnose Carl Heymann, Berlin, 1926

Rende evidente l’importanza della presa a carico sociale e pone le basi per una “Teoria dell’aiuto”.

Vita

Alice Salomon nasce a Berlino, da una famiglia di commercianti ebrei benestanti. Dal 1878 al 1887 frequenta una scuola femminile, seguendo anche corsi privati. Nella sua formazione si approfondisce in particolare le questioni sociopolitiche delle classi meno abbienti.

Dal 1893 inizia il suo impegno sociale, dedicato al lavoro e ai movimenti femminili. Inizia a lavorare in un istituto femminile per la formazione scolastica e professionale.

Nel 1899 è nominata presidente della federazione dei gruppi femminili per il lavoro socio-assistenziale. Nello stesso anno organizza dei corsi di formazione per le donne, della durata di un anno, per la formazione al lavoro sociale.

Nel 1900 diventa membro del Bund Deutscher Frauenvereinen (Federazione tedesca delle associazioni femminili, della quale sarà presidente fino al 1920) e nel 1909 dell’International Council of Women (Consiglio internazionale delle donne del quale sarà vicepresidente a partire dal 1920)

Nel 1902, in seguito alla pubblicazione di due voluminosi articoli riguardanti il movimento femminile, riceve il permesso di assistere alle lezioni di scienze politiche, storia e filosofia della Friedrich Wilhelms-Universitaet di Berlino.

Nel 1906 ottiene il dottorato in Economia Nazionale, sviluppando un proprio studio per la spiegazione della disparità di salario tra lavoratori e lavoratrici.

Nel 1908 fonda a Berlino la “Soziale Frauenschule” (scuola sociale femminile), che rappresenta la culla del lavoro sociale professionale in Germania.

Nel 1917 è nominata presidente della “Konferenz Sozialer Frauenschulen Deutschlands“ (conferenza delle scuole sociali femminili tedesche) da lei promossa.

Nel 1925 fonda la "Deutschen Akademie für soziale und pädagogische Frauenarbeit" (Accademia tedesca per il lavoro sociale e pedagogico femminile), scuola d’apprendimento e sperimentazione (comprendendo il dipartimento dedicato alla ricerca empirica). Lei stessa chiuderà definitivamente l’accademia nel 1933, per evitare incursioni da parte della Gestapo.

Nel 1929 partecipa alla fondazione del comitato internazionale delle scuole sociali (tuttora esistente), di cui sarà presidente fino al 1933.

Nel 1932 la facoltà di medicina dell’Università di Berlino le conferisce il dottorato honoris causa in medicina. La “Soziale Frauenschule” è ribattezzata “Alice-Salomon Schule” in coincidenza con il suo sessantesimo compleanno.

Nel 1933 perde tutte le sue cariche pubbliche, a causa della sua origine ebrea. Già durante la prima guerra mondiale, la diffusione dell’antisemitismo le aveva reso difficile il mantenimento delle proprie cariche.

Nel 1937, costretta dalla Gestapo a lasciare la Germania, emigra negli Stati Uniti, dopo un breve passaggio in Inghilterra.

Nel 1939 le viene disconosciuta la cittadinanza germanica, oltre al titolo di dottore.

Nel 1944 ottiene la cittadinanza americana.

Nel 1945 è nominata presidente onorario dell’”Internationalen Frauenbundes” (federazione femminile internazionale) e dell’”Internationalen Vereinigung der Schulen für Sozialarbeit” (associazione internazionale delle scuole per il lavoro sociale).

Il 30 agosto 1948, Alice Salomon muore a New York.

 Pensiero

Alice Salomon formulò, in un periodo in cui venivano messi in discussione i fondamenti della morale pubblica basati sulla religione cristiana, e si sentiva il bisogno di nuove basi sulle quali costruire la morale e la responsabilità sociale, la proposta di basare questa costruzione non escludendo le necessità individuali, bensì riflettendo consapevolmente su di essi.

Con l’espansione dell'industrializzazione, la struttura della famiglia si era modificata. La donna era stata integrata nei processi lavorativi al di fuori della casa. L’utilizzo abusivo della mano d’opera femminile, del lavoro minorile, l’agglomerazione di grandi masse umane nelle città e nelle regioni industriali, avevano creato molti problemi. In particolare lo statuto dei poveri doveva essere ridefinito. Alice Salomon ha il merito di aver partecipato in modo pertinente allo sviluppo del lavoro sociale come struttura autonoma. A questo va collegato anche il suo impegno all’interno del movimento femminile. Il lavoro sociale avrebbe dovuto aprire uno spazio d’attività professionale indipendente per le donne.

Per questo, Alice Salomon è considerata la fondatrice della professione sociale femminile in Germania. Siccome le strutture sociali cambiavano, il lavoro sociale richiedeva una migliore preparazione e un’organizzazione sistematica. Non avrebbe più avuto senso affrontare la povertà e l’impoverimento di larghe fasce della popolazione senza una pianificazione, tramite la carità nel senso sentimentale di elemosina non regolata. Erano indispensabili delle conoscenze della struttura giuridica ed economica della società. L’“aiuto come professione” presupponeva un concetto politico chiaro. La politica sociale e il lavoro sociale regolato dallo stato dovevano rimpiazzare i princîpi di benevolenza; invece di creare dipendenza dalle elemosine, l’aiuto sociale doveva favorire l’autonomia. Al centro dell’interesse, non più sentimentalismo verso i poveri, ma piuttosto esigenza di giustizia per tutte le classi sociali. Nelle sue dissertazioni, Alice Salomon era arrivata alla conclusione che le differenze salariali tra uomini e donne andavano eliminate, che il carattere dilettantesco, precario e casuale del lavoro femminile doveva essere messo da parte. L’opera di Alice Salomon mostra come si formulano le tematiche e le problematiche sociali e come entrano nella discussione pubblica. La convenzionale distinzione tra teoria e pratica è una costruzione fittizia. Il tema centrale i suoi scritti è il raggiungimento della giustizia sociale e la percezione della responsabilità sociale in collegamento con l’emancipazione della donna, sia nella medicina, come nella pedagogia e nella teoria politica.

Influenze

Jeannette Schwerin (1852-1899): fondatrice e seconda presidente della “Deutsche Gesellschaft für Ethische Kultur” (società tedesca per la cultura etica, che offriva anche corsi pratici di lavoro sociale). È definita da Alice Salomon come “colei che le ha mostrato il cammino”.

Henriette Schrader-Breymann (1827-1899): fondatrice della Pestalozzi-Fröbel Haus di Berlino, presso la quale Alice Salomon fondò nel 1908 la sua scuola.

Mary Richmond (1861-1928): fu tra i pionieri del lavoro sociale (e in particolare del Case Work) negli Stati Uniti, al suo libro “Social Diagnosis” è ispirato il libro di Alice Salomon “Soziale Diagnose”.

Karl D. Schweinitz (1887-1975): studioso e professore del „benessere sociale negli Stati Uniti, il suo libro „The Art of helping People out of Trouble“ ha influenzato il pensiero di Alice Salomon.

In Germania ci sono diverse scuole ispirate all’opera di Alice Salomon:

Alice Salomon-Schule, scuola professionale, Linz

Alice Salomon-Schule, Wipperfürth

Alice Salomon-Schule, scuola socio-sanitaria, Hannover

Alice Salomon-Haus, scuola seminariale, Bielefeld

Alice Salomon-Berufskolleg, scuola professionale di puericultura, Bochum

Alice-Salomon-Fachhochschule für Sozialarbeit und Sozialpädagogik, la scuola fondata da Alice Salomon nel 1908, Berlin

 Associazioni, riviste, siti WEB

http://www.asfh-berlin.de Sito WEB della Alice Salomon Fachhochschule di Berlino, che si è sviluppata sulla base della scuola aperta da Alice Salomon nel 1908.

http://www.alice-salomon-schule.de Sito WEB della scuola di Wipperfürth

http://www.sarepta.de/alice-salomon.haus Sito WEB della scuola di Bielefeld

http://www.alice-salomon-berufskolleg.de Sito WEB della scuola di Bochum

http://www.socialwork2000.com Fatti, informazioni e dati sulla storia del lavoro sociale

Alice Salomon Award, una medaglia di bronzo con l’effigie di Alice Salomon, è un premio conferito dalla Alice Salomon Fachhochschule a personalità che, contribuendo all’emancipazione femminile e allo sviluppo del lavoro sociale, riprendono e rafforzano il lavoro di Alice Salomon nelle condizioni attuali. Con il premio, si intende anche contribuire a diffondere nuovamente l’opera di Alice Salomon, e l’attualità del suo pensiero.

 Glossario

Lavoro

„Gesegnet ist, wer seine Arbeit gefunden hat“ (benedetto colui che ha trovato il suo lavoro). Questa frase era scritta sopra la porta della scuola di Alice Salomon a Berlino

Zedakah

È il termine ebraico che definisce giustizia e correttezza, influenza ancora oggi la filosofia ebraica

Frauenbewegung

Movimento femminile, Alice Salomon si battè per i diritti universali delle donne e in particolare per la parità di diritti tra uomini e donne..

Sozialarbeit

Alice Salomon lottò per la creazione di una formazione professionale in particolare per le donne che lavoravano in ambito sociale.

 

 

 
< Prec.   Pros. >
I testi e i materiali pubblicati, o comunque messi a disposizione su questo sito, sono utilizzabili dietro citazione della fonte, secondo la Licenza Creative Commons "Attribuzione - Non Commerciale - Condividi allo stesso modo" e salvi i diritti esclusivi spettanti a terzi ai sensi di legge. Chiunque lamenti violazioni di diritti esclusivi o altri abusi può chiederne la rimozione dal sito scrivendo al WEBMaster dalla sezione CONTATTI, indicandone la motivazione. Oppure mailto:educaweb(at)altervista (dot)org
qdroid
Covo dei Briganti, non è il solito agriturismo! - Si trova nella Tuscia, un angolo di Lazio tra la Toscana e l'Umbria. Puoi mangiare alla Cantina del Mago e rimarrai stupito!
Sostieni il sito!

Enter Amount:

Frase del giorno
PHOTOS
© 2017 EDUCAWEB: spazio virtuale di incontro sociosanitario ed educativo